filastrocca della buonanotte

come è strano il mondo
visto da quaggiù
e come è bello
tondo come un anello
dipingerò
col naso all’insù
un albero rosso
un cielo verde
un sole blu
voglio dormire ancora
per favore
non svegliatemi più