Fili

Arida è l’aria che incamero in questo pomeriggio libero dal sudicio morbo del pensiero.
Perché d’impulsi vivo
E di sensi mi logoro.

E.80