id

fine d’un discorso che non c’è stato

vuol dire andare avanti per sempre

è oltranza che sfida la lingua

a cercarne i punti fermi

se parola è dovuta

ma labbro sta muto.

Cosa diremo a

fine verso,

nascosti

dove

id

sogna

potente

ma perdente

in questo gioco,

se vince il più sveglio.

È forse meglio star qui

sulla carta sgualcita dal

segno del pianto e del riso e del

testardo incostante cercare una

chiusura arbitraria che non è una

V.35