Incompiuto

Il mio senso di incompiutezza è compiacente,
la mia vita, il suo successo.
Cerco uno scopo arditamente,
una realizzazione non stimabile ma un accesso.
Una via per esistere veramente
che dia un senso a questo percorso sconnesso,
colmo di vuoti lasciati amaramente,
solo per sentirmi utile: per il mondo, per me stesso.

F.126