Io non mi fido di te

“Io non mi fido di te”

Questo mi hai scritto ieri.

Pensi che sia tornato

per riavere il tuo corpo

per essere nuovamente cullato dai nostri riti

perché è arrivato l’autunno e si starebbe di nuovo bene in macchina adesso…

Mi hai rimproverato

di averti messo da parte con fare egoista

quando ad essere partita

gridando

“Voglio essere liberaaaaaaa….” sei stata tu.

“Non temere”, questo vorrei dirti.

Non sono qui

per tornare dove eravamo,

chi eravamo

se non è quello che vuoi…

Sono qui perché ho bisogno di quella fiducia.

Sapere che tutte le cose belle che mi hai detto

le pensavi e le pensi ancora.

Che aldilà della rabbia,

della delusione del momento,

non ti sei sbagliata su chi sono.

 

Io so chi sei..

 

Porto il tuo braccialetto rosso al polso per questo.

Non porto il simbolo di una bugiarda

o di una opportunista.

Io so di portare la catena più leggera del mondo,

un filo rossoamore che mi lega a te

anche quando non ci sei

come se ogni filo fosse costituito dai baci, dalle carezze, dalle parole, dai fiori, dagli sguardi che ci siamo scambiati in questi mesi.

Io ho avuto paura di stare male

ma non ho perso fiducia in te

in noi.