La fanciulla di Kiev

Spalanchi gli occhi di ghiaccio

Mentre la lama trafigge il tuo cuore

Guardi incredula la mia mano

Nelle tue vesti bagnate di rosso

La tua fronte si corruga

E il tuo volto mi grida assassino

 

Chiudendo ormai gli occhi rinunci

A scoprire il grande segreto

Questo pugnale succhia più sangue

Di quanto ne versi

Sorridendo ti saluto

Col mio ultimo respiro