La Paz

Ti accarezzavo e dentro me pensavo:
vorrei essere una di quelle cicatrici che hai sulla schiena,
non per ricordarti un mio accoltellamento non per ricordarti lo scoglio sul quale ti sei infranta come onde gravitazionali
ma per guardarti sempre le spalle (e il culo) ed emettere quei sospiri che creano
tempeste e brividi insurrezionali