Lachesi

Ti chiedo scusa se non sono più lo stesso

Ma è questo quello che gli anni mi hanno concesso.

Il freddo scorrere del tempo

Amaro e arido sterpo,

Lo sguardo sconosciuto

Che anche il più coraggioso avrebbe temuto,

Le lacrime dei rimpianti

Freddi becchi alitanti,

L’ultimo respiro della speranza

Dura e severa spranga,

Come una corazza che non ho mai scelto di indossare

Ma che ben presto ho finito per amare.