LADYGMA

Ora esco

Però la porta della camera

La lascerò socchiusa

Non si sa mai che tu passi di qua

Per un caffè o qualche altra cosa

Non si sa mai

Che tu debba andare in bagno

E distrattamente lanci uno sguardo dentro

Sembra un po’ tutto arruffato

Come il caos programmato

Di un delitto perfetto

Ma casomai

Tu avessi bisogno di un giochetto

Un passatempo enigmistico

Mentre sei seduto al gabinetto

Potresti provare ad unire i puntini

I maglioni i romanzi ed i bigodini

Chissà quale figura ti verrebbe fuori

Eliminando gli spazi neri

E lasciando al caso tutti gli altri colori