Le creature fantastiche sanno sempre dove trovarmi

Era una notte piena di meraviglia

di quelle notti che sembrano sbranarti

dalla finestra

un rumore si avvicinava piano

 

Quella notte un unicorno mi disse

di aver trovato un cuore nel freddo del bosco

aveva il mio nome disegnato sopra

le creature fantastiche sanno sempre dove trovarmi

 

Era un piccolo cuore di fragola e panna

e quella notte un unicorno mi disse un segreto

Bastava leccarlo

e sarebbe tornato a battere come prima

 

Lei non sapeva di chi fosse… Io si

per trovarti bastava guardare la nostra costellazione

quella dell’Abbandono disegnata in cielo

facendo baciare le tue cicatrici con le mie

 

Arriverò presto mia dolce esca per draghi

per ricambiare un vecchio favore

risvegliarti con un bacio

e riempirti di stronzate romantiche come questa

U.02