lei e lei

Un urlo soffocato dal vento nei miei polmoni

e mai il cuore era così stretto

e lacrime e lacrime e lacrime

e già non so più leggere

e ho sempre amato i dischi di luce

e ho sempre voluto piangere

quante cose che ti voglio dire

e tu non mi riesci ad ascoltare

e le parole a vuoto scappano dalle mie mani

e non riesco ad afferrarle

e cadono ai tuoi piedi

e vengono distrutte dai tuoi passi

la tua pena che sconti così 

caricandomi valigie sulle spalle

e pesi e zavorre e mi rompo e cado

e mi voglio alzare perchè non è ancora finita

e piango di nuovo perchè non è ancora finita

e voglio solo sentirmi libero

e non so più scrivere

e tutto diventa offuscato

e tutto diventa un’incognita 

voglio piangerti ancora

perchè non ci siamo mai capiti

M.232