L’Ora del Demonio

Improvvisamente

apro gli occhi,

un fremito mi scuote,

guardo l’ora

3.32

Silenzio,

calma piatta

come Terra è,

solo l’irrefrenabile paura

di un ricordo nefasto,

il ruggito di un Demone

che dorme

profondo

ma che a tratti ci ricorda

a noi tutti

il suo Essere

pura potenza,

odora di Morte

Paura

tanta.

Oggi è andata bene

mi giro

dall’altra parte

chiudo gli occhi

e continuo a sognare