Mistral

Aspetto il cielo chiaro
ed il sorriso scaleno della luna
per chiedere alle stelle ed a te,
vela maestra del mio io silenzioso,
dove rivolgere lo sguardo
per abbagliarmi ancora nei tuoi capelli

quelli che usavi per riscaldarmi
quando dei fuochi restavano carboni muti
di ogni scintilla immolata
alla giusta causa del tepore
per amanti scoraggiati
dal fragore del vento