Non mantengo la promessa di dimenticarti

D’amore si muore
Quel dolore al centro del petto
Inesauribile al pensiero
Di te, i tuoi occhi

D’amore si muore
Interminabile pena
Le parole traboccano dalle labbra
Tardi d’un anno e più

Lo sussurravano le mie mani
Ondeggiando sulla carta
Di desiderio si colmava
Le tue braccia ai miei fianchi

In questi sogni.
Non hanno saputo esser reali
In un mondo di perdizione
Ho imparato a non perder tempo

Importanza nulla ormai,
Perduto chi colmava interne sofferenze
Placebo dell’anima rimane
Solo ricordo di tempi lontani

E mille patti potrei stringere
Vender la mia anima al più spaventoso dei mostri
Pronta a veder le tenebre per indeterminati tempi
Pur di avere le mie labbra sulle tue, un istante

Stringere la tua mano
Spogliarci i vestiti ed amarci
In un giorno che duri l’eternità
In una notte che non voglia mai finire.