Ø – Il Matto

Divergo quindi sono.

Fui folle, dunque
mi son fatto poeta.

Senza schemi
ma con metodo
si ritiene il Mondo.

Il mio sguardo è nuovo
ma non è mondo
ed io sono e non ci sono.