PAPERBACK LOVE

Oh ma quanto ti amo ti amo ti amo

Il mio cuore è tutt’un arrossito, cangiante

Diadema di tulipano

Un sentimento così enorme

Da riversarsi ovunque

Come granelli di sabbia

In fuga da una mano

Nuvole perforate da un aeroplano

Un sentimento

Capace di espandersi lontano

Come banchi di aringhe nell’oceano

 

Ma ora

Come trovare parole adatte

Per non tramutare questo trionfo di luce

In un imbranato leviatano urbano

Che urla sui muri e calpesta i fiori

Fa sciogliere candele

Genera in te soltanto lamentele

Per via del suo immenso deretano

Mi blocca, mi inibisce e mi stritola

Con soffocanti maniere da sagrestano

 

E allora

Ruberò le parole e le primule

A Giulietta, a Isotta ed a Cyrano

Alle Margherite, a Violetta, alla Bovary,

A Danae, a Rodolfo e Mimì,

A Sheherazade ed a Boccadoro

E alla fine farò confusione, temo…

Riuscirò a farmi amare da te

O amerò di più essere loro?