Parigi (“Le città visibili” #4)

Mille occhi che brillano
come altrettante luci;

i nuovi miserabili
siamo tutti noi
perennemente sbronzi
della dolce illusione
del poterci
un giorno
accontentare

G.121