Pensieri Pesanti

Galleggio
in balia delle onde,
inerme,
in un mare sconfinato.

L’acqua è calda
ma la mente è altrove,
lontana,
in una foresta.

I tronchi sono freddi,
i fiori stupendi,
i frutti
salati.

Di questi mondi
mi sfugge l’essenza;
l’acqua è ormai tiepida,
rimango inerme;
il pensar mi affonda.

Dunque è questo il prezzo da pagare
per aver lasciato come un aquilone
la mente volar via,
dove l’alternativa all’agnosia
è il profondo gelo degli abissi.