PMC

Gazza, ladra

del mio amore,

insegnami a volteggiare nel tuo presente

e a riposare lieve

sulle catartiche nuvole dell’infanzia

Prendi un mio dito nella tua mano minuta

e conducimi attraverso l’incanto

Gioca con me …

facciamo “giro tondo” mentre colori il mio mondo

Impara da tua Madre

che ricalca la Terra

Vedi com’è bella?

Ora basta, non resisto, salta su!

Poi dammi un bacio e niente di più