Prega

Prendimi la vita
In questa casa di mare
Penso sempre non sia inverno
Il sole stacca pezzi di vernice fresca
La tundra ramata delinea l’orizzonte
E si sparge sulle lenzuola fresche
Non è ancora estate
Ne senti l’odore
Assapori la consistenza di un bacio vermiglio
Rubato negli affanni del quotidiano
Ma in fondo ciò che non è non esiste
I grilli staranno pur cantando, da qualche parte nel mondo
Ed un vecchio si lamenterà dell’insolita calura
È il principio stesso della terra
Tutto ruota e cambia, e rimane sempre la stessa