Quando vuoi vedermi, io ci sono.

Io penso fra nuvole ed aquiloni
che gestisco male delusioni
Io dietro a poesie e sensazioni
volo dietro a illusioni

Spesso in un’atmosfera mi assopisco
quel che mi fai quando ti capisco
Lo metto sempre quel tuo buffo disco
un semplice liscio e poi guarisco

Il liscio di quel parlare
senza guardare
quel tuo profumo rosso incenso

Alla casa dei Servi,
al ceruleo mi rivolgo
e mi ritrovo e ti ripenso.

L.30