Ritrovamenti

guardo una vecchia foto

ha dieci anni,

i miei piedi piccoli e le gambe magre

non sono più cresciuti da allora,

e quelle scarpe le ho gelosamente conservate,

ormai scolorite,

piene di buchi e sporco.

Oh quanti rimpiangono la propria gioventu’

Mi chiedo cosa sia cambiato, se dentro di loro o fuori.

Cosa li trattenga dal riprovare certe sensazioni.

Oppressi dal peso del passato,

spaventati dall’incognita del futuro.

E intanto sfugge l’attimo,

magari proprio quello decisivo.