Scacco matto

Ehi uomo,
tu che arrivi come un tuono
non sei mica un capitano,
quindi non ti concedo di toccarmi la mano. Se ne vuoi approfittare,
io non ti posso accettare.
Non sono qui per pettinare le bambole,
e non cado dalle nuvole.
Non ho bisogno di stupide parole,
se poi non sai sfruttare le regole
di corteggiamento.
Il tuo è solo divertimento
non c’è sentimento
ed io non voglio giocare
né abboccare.
La tua rete tienitela per te
non si scherza con me.
A volte c’è bisogno solamente di tatto: Scacco Matto.