Scrivi tra le righe

Parole mai dette in versi mai scritti.

 

Ascolta adesso ciò che già sai

ma non vuoi realmente sentire

leggi le mie pagine vuote

ingiallite da un tempo lontano.

 

Tu vuoi sapere ed io farmi capire

Ma io non so parlare e tu non sai sentire

In questo verso bianco i miei polsi son legati

Da un filo troppo spesso di pensieri complicati

Forse non sei tu, l’oggetto del mio sbaglio

Ma c’è qualcosa a vincolarmi, una lama a doppio taglio

Per paura di toccarti mi taglio via la voce

Ma ho una bastia dentro al petto a dilaniarmi il cuor feroce.

 

Perciò ho scritto questi versi 

messi male tra le righe 

Se nel caso tu volessi 

in un bel giorno riapparire.