Specchio

Specchio di pioggia
io nuoto nel fango,
adesso ascolta
senza vigore
mi trascino a fatica,
ancorata alla mia pelle
senza chiedere niente.

Non cerco un colpevole
seguo la salita,
non ha ragioni questa prigione,
copre i pezzi di una pagina sbiadita.

Lascia che si leggano queste parole,
mia dolce ferita
apri le mani
e allarga le dita
stringi il dolore
non è ancora finita.