Speranza e vanità

M’hai fatto brullo e deserto

un pazzo

in cerca di un precipizio.

 

Un muro rimasto a brandelli

un foglio bianco

senza disegni

una foglia leggiadra

ghiacciata, dal freddo.

Nel vento resto

aggrappato a spirar incerto.