Squilibrio

Vago in questo
Fremere costante e
Serio parte anch’esso
Dell’affanno dove
Tutto accade;
Amorfo danzo
Nell’ignoto che
Dà spazio ad un
Ardor costante e tremo
D’amore o lutto per
Il mio sentirmi vivo.