(state of blindness)

Supponiamo una notte –
una qualsiasi notte –
c’incontriamo per strada,
mi chiami con il tuo nome,
balliamo fino alle quattro
e ci perdiamo tra le vie.
Supponiamo una notte –
una qualsiasi dannata notte –
io decido di non guardare avanti
e tu di guardarmi ma senza andare avanti,
senza dividerci come se fosse naturale,
come se non sentissi le viscere liquefarsi,
come se non fossi tu la ricompensa che merito,
la consolazione ad un’era di malefici errori

S.87