storia dell’arte

Hai scelto la via più semplice
nella diciannovesima primavera
quando tutto sembrava sciogliersi
come gli orologi di Dalì,
la persistenza dela memoria
non concederà nessuna tregua
e tu, maledetto urlo di Munch,
dipingerai tele lugubri tra le sinapsi

 

trasformami nella notte stellata
che non hai voluto vivere

S.87