Templare

Il mio profumo esisteva per lei

ed ora che lei non c’è più

io non ho odore.

 

Templare errante per quale Dio?

Combatto la solitudine

con la mia spada rotta nel petto,

e finchè resta dentro non sanguina

il mio cuore solo

 

 

ma quando

quando mi leverò l’armatura

che rimarrà

se non un cumulo

di ossa stanche?

 

L’odore di un fiore morto,

un sasso su un pò di terra sterile.