Tritacarne

Sono carne amara
scaduta
la pelle è secca
marcisce

Divora l’anima mia
e tritala finché non diverrà
uno spiraglio d’agonia

S.87