Universo parallelo

Ti vorrei parlar cogli occhi,

prenderti le mani.

Abbracciarti corpo e mente.

E ruotare fino all’alba,

per creare un universo parallelo.

Dove io e te siamo amore,

dove io non ho rimpianti,

dove non esistono parole non dette.