vertigine

Siamo come foglie al vento.
Pronti a volare alla minima brezza.
Cadere nel vuoto.
Su noi stessi.
Per poi rialzarsi di nuovo.
E cadere di nuovo giù, ancora più giù.
Senza sosta.