Mi inglobo in una bolla
di uno spazio senza tempo
nella routine di un loop di giorni senza motivi.

E sento la voce di lei
con il bomber nero e il tabacco rosa provenire dal tavolo affianco.
Lei, un’incognita comparsa come
un’indicazione per un’uscita d’emergenza verso un punto e virgola.

Tagliami!
Inchiodami su un tavolo rivestito
di scotch giallo.
Tagliami!
Mentre tutto intorno
Odore di caffè appiccicoso
e trucioli di gomma.