Skip to main content

Libro degli ospiti

Scrivi un nuovo messaggio

 
 
 
 
 
 
L' indirizzo e-mail non verrà pubblicato.
Non inserire informazioni sensibili, il messaggio verrà pubblicato automaticamente.
5506 messaggi.
Gaz pubblicato il 5 Dicembre 2021 alle 9:25 am:
Preso male che non c'è
Più nessuno come te
E piango sul cuscino
Tutte le tue lacrime
E bevo come un ragazzino
Quando bevo senza te
E quanto faccio SCHIFO
Quando faccio schifo COME TE
N. pubblicato il 5 Dicembre 2021 alle 2:17 am:
Tu
Abbracciata ad un altro
Ed io
Che non ci dormo la notte
Lia da Campo Tures pubblicato il 4 Dicembre 2021 alle 9:38 pm:
Fili spinati
Grembi scandalizzati
Viscere sventrate
Tanfo putrefatto di limpido sangue
Afghani
Palestinesi
Indiani
Uomini
Donne
Resistenti/resilienti nel silente Grido d’aiuto
Sigillo d’autenticità estirpato dai popoli
Freedom of choice
Freedom of speech
Freedom of life
Libertà?
La fonica persuade la disarmonia del termine
Inesistente nel labbro sgorgante del sanguinante soldato
Inerme
Spodestato di dignità
Coglie l’ultimo spiraglio di vita:libertà
Il filo spinato
Una burla occidentale

La libertà da voi interiorizzata
In un microcosmo assuefacente di benessere
Appartiene al macrocosmo
Da voi stessi ignorato nella depravazione

Sveglia, svegliatevi, svegliamoci
La sveglia suona alla mattina
Per ogni essere umano
Per l’occidentalizzato fino al midollo
Per lo spodestato fin sotto le membra

Chi sei per cucire le tue labbra di fronte ad un potenziale ed essenziale grido d’aiuto?

Ti senti libero mentre c’è chi non lo è?
G. pubblicato il 3 Dicembre 2021 alle 12:06 am:
Non sono mai partita,
Non sono mai andata via...
C'è quel filo rosso
Che mi tiene legata
Ancora
A te
Oggi il mio cuore arso
Continua a fumare
Come quando
Hai appiccato l'incendio.
Finiremo per bruciarci a vicenda.
Gaz pubblicato il 2 Dicembre 2021 alle 5:23 pm:
E supereremo le notti
A forza di dare destri al muro
E contro la nostalgia
Ci affogheremo nella cioccolata
E ci arriveremo tardi
A tutti i nostri sbatti
E ci arriveremo stanchi
Ai nostri primi trent’anni
E faremo sogni grandi
Ma senza realizzarli
Saremo come foglie morte
Sui vetri delle macchine
E io sto ancora collaudando un piano
Mentre la vita mi scombussola
Ogni punto fermo
Ogni punto saldo
Alessia Bonanno da Paderno Dugnano pubblicato il 2 Dicembre 2021 alle 9:59 am:
// Ufficio oggetti smarriti //

Momenti andati, dimenticati su oggetti, palazzi di carta, cartoline bruciate. Queste son le cornici di ciò che scrivo, dove ogni momento che segue rispecchia i pensieri, gli stati d’animo che vivo tra parole non dette, scritte ma non spedite, a breve perdute, ma non ritrovate. Oggi ti ho lasciato una poesia in segreteria, che non sentirai. Recita più o meno così:

È, l’amore:
l’ansia e il sollievo
di sentire la tua voce,
l’attesa e la memoria,
la mitologia con le sue piccole magie.
Nella vita devo fingere
che ci sono anche gli altri.
Ma è falso.
Ci sei solo tu
che sconfiggi la noia
tra discorsi variopinti
e fantasie bizzarre.


Ufficio oggetti smarriti |
Biglietto trovato in un cappotto,
Milano (1939)
Max pubblicato il 2 Dicembre 2021 alle 8:13 am:
Errata corrige

JE SUIS DEJÀ VIEUX

Je n' aime pas le plaisir de la vivesse
Et la joie de la jeunesse.
Je suis vieux
Sans toi. Se quitter
Doivent les aimants
Qui ne s' aiment plus.
Toi tu vis encore, moi je meure.
Max pubblicato il 2 Dicembre 2021 alle 8:08 am:
JE SUIS DEJÀ VIEUX

Je n' aime pas le plaisir de la vivesse
Et la joie de la jeunesse.
Je suis dejà vieux
Sans toi. Se quitter
Doivent les aimants
Qui ne s' aiment plus.
Toi tu vis encore, moi je meure.
Alice pubblicato il 30 Novembre 2021 alle 9:39 pm:
In questa bolgia di persone

io so solo quello che scrivo
E credo di rispondere a te
Che, in realtà, è l’altro:
Che ride di me,
Che si beffa di me;
Perché a volte, anzi, spesso
confondo questo sito di poesie,
pieno di così tante persone,
con un app di messaggistica
Dove, al max, siamo io e te.
gg. pubblicato il 30 Novembre 2021 alle 6:01 pm:
sei andata avanti
come se nulla fosse successo
come se non fossi stata importante
come se tutto quello che c'è stato
fosse finto
forse lo era
ma fa male credere
di essere importante per qualcuno
quando in realtà
erano solo fumo e specchi.