Chiedimi scuse.

Perché non lo vedevo
Perché non lo volevo
Perché non lo sentivo
Perché non mi ascoltavo
Perché non ci pensavo

Perché non mi curavo
Perché non ti cullavo
Perché non ti ignoravo
Perché non ti prendevo
Perché non mi stringevi

Perché non prevedevo
Perché non mi opponevo
Perché non mi ostinavo
Perché non ci credevo
Perché poi non restavo

Perché alla fine partivo
Perché mi ricostituivo
Perché poi sorridevo
Perché finalmente respiravo
Perché vivevo
Perché quindi tornavo

Perché restavo
Perché nel cuore soffrivo
Perché tremavo
Perché cambiavo
Perché ti spingevo
Ti strattonavo
Ti bastonavo
Ti sminuivo
Ti sgretolavo
Ti spezzettavo
Perché non morivi
Perché in realtà, lentamente, ti spegnevi

Perché anche tu soffrivi

Perché non me lo perdonavo
Quanto ti odiavo
solo perché ti amavo

E adesso?