Ode al Fuoco

Semplicemente bruci

Fiamma rovente, dai mille volti.

Dio e Servo al tempo stesso,

ambrato, intenso e intimo

eppure chiaro, violaceo e violento,

armato di un fascino pericoloso

che stentiamo a riconoscere,

sei partito da una scintilla

un fendente dal cielo

che ha ferito un ramo

e lì tornerai.

Ma nel mentre scaldi fumante nel profondo

cavità da esplorare

e cuori da scoprire ancora,

mi stringo in un lento abbraccio

Fratello dell’Uomo

e come candela mi sciolgo

e torno Scintilla.

 

P.22