ADULTHOOD

Mentre stavamo sdraiati

Su un erboso terrapieno

Guardavamo navigare alla deriva

Nuvole, cronache, sberleffi

E costumi di scena

Si gonfiavano sul filo

Come velieri gaglioffi

Nell’innocente sereno

 

I nostri occhi felce e mogano

Quel giorno come sempre

Ci bastavano

Come vecchi specchi

Ossidati da passi di fate

Acciaccate ma benevole e antiquate

Intorbiditi

Da una coltre di pensieri rannicchiati

Di vecchi ragni storpi e scapigliati

 

Ad un tratto

Lo sguardo hai volto

E nell’attesa del tramonto

Hai colto una viola del pensiero

Per donare bellezza

Ma l’hai cominciata a sezionare

Separando il posticcio e la purezza

Il colore dalle foglie

La necessità dalle voglie

 

E da quel giorno

Non ti ho potuto più fermare

Ed è così che

Per ritrovare il fiore dell’amare

Tutti i sabati io cedo

Alle tue richieste di misure

Per abbinare i complementi d’arredo