L’angoscia del tornare

Mi ero dimenticato di queste stelle
dell’ebbrezza di queste colline
che ancora parlano di noi,
di quel profumo di vino estivo
nelle notti di luna piangente
che continua a cullare
i nostri sogni abbandonati
sul grano bruciato dal sole;

ora so dare un nome a tutto,
al sole che sorge e che tramonta
al bacio della sconosciuta e
al colore di quel mare,
all’angoscia del tornare;

sono a casa
finalmente
eppure ti ritrovo soltanto
nel passo vagabondo e senza meta
che tuonando come il cielo
dà ritmo al mio pensiero

piove da un pezzo
sulla via del ritorno