si parlava della Fine del Mondo,

di come sarebbe stato più giusto accoglierla:

Alcuni, ebbri d’urgenza, avrebbero danzato isterici;

Altri, terrorizzati da ciò che avevano letto solamente sui libri,

sarebbero rimasti immobili;

Qualcuno, invece, sarebbe rimasto in giro,

perché per loro, in fondo,

il Mondo finiva ogni giorno.

Pezzi

Read full article

Stavolta ti vedo chiaramente.
Visioni inafferrabili si agitano sul fondo delle palpebre.
Singhiozzi implacabili di vecchie vedove
penetranti come lo sguardo del dio fato.
Ti prego di perdonarmi.
Quell’ordine promesso è solo un’illusione
ormai guasta
ha perduto se stessa.
Il vento fischia tra le ossa
sparpaglia tasselli di ombre già confuse col buio.

Read full article

CC