RESA

Rendimi la mia vita
e rendimi mortale.
Rendimi la mia ferita,
e la lama e il sogno e
il canto di deriva:
questa Resa appassita e viva.

Rendimi padre e figlio sfinito,
sentiero mai stato tradito
sentiero rappreso.
Come alla terra il mare rapito –
arrendimi.

E rendimi a te.
Qui, tra le braccia mortali,
rendimi a te